Posted on Feb 02, 2021 by MDL

CXC 1-169 - General Principles of Food Hygiene: come cambia il modello HACCP

Il Codex Alimentarius è una raccolta di norme, regole, buone prassi e approcci legati alla sicurezza alimentare. I documenti sono sviluppati dalla Codex Alimentarius Commission istituita dalla FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations) e dalla OMS (World Health Organization).

I modelli, le procedure e le buone prassi contenuti nella documentazione prodotta dalle commissioni del Codex Alimentarius possono essere presi a riferimento dalle normative nazionali in materia di sicurezza alimentare, come avviene nel caso del CXC 1-169 - General Principles of Food Hygiene al quale fanno riferimento i Regolamenti Europei per la Sicurezza Alimentare.

Il CXC 1-169 è un documento ben conosciuto dalle organizzazioni e dagli operatori del settore alimentare in quanto definisce il modello HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point) descritto all’interno dei propri manuali di autocontrollo.

Recentemente il CXC 1-169 è stato revisionato introducendo alcuni significativi cambiamenti che si rifletteranno su alcuni aspetti della sicurezza alimentare.

La nuova versione del documento è stata suddivisa in due parti:

  • La prima contiene le GHP (Good Hygiene Practices), insieme di regole, procedure e prerequisiti applicabili nella food chain a garanzia della sicurezza alimentare;
  • La seconda parte descrive il modello HACCP, uno strumento gestionale basato sull’analisi del rischio mirato a garantire la sicurezza degli alimenti.

Il modello HACCP è cambiato con la nuova versione del documento:

  • è stato introdotto il concetto di validazione del piano HACCP,
  • è stato inserito un riferimento ad un altro documento del Codex legato alla validazione delle misure di controllo (CXG 69-2008),
  • è stato eliminato il Diagramma 2 "Example of decision tree to identify CCPs" contenente l’albero delle decisioni per l’identificazione dei CCP. Si attende il nuovo albero, nelle future revisioni.

Altra importante novità è legata alla diffusione della cultura per la sicurezza alimentare. Il Management e il Food Business Operator (FBO), con dovuta approssimazione l’equivalente italiano del OSA (Operatore del Settore Alimentare), devono promuovere all’interno della propria organizzazione una fattiva food safety culture.

Con il rilascio del nuovo CXC 1-169 - General Principles of Food Hygiene i manuali di autocontrollo e le prassi degli operatori in materia di sicurezza alimentare dovranno essere modificati recependo i nuovi requisiti.

______________

L’autore:

Matteo Delucchi, laureato in Scienze dei Sistemi Naturali, opera in QSA in qualità di esperto nel campo della sicurezza alimentare per lo sviluppo di sistemi gestionali secondo ISO 22000, ISO 22005, IFS, BRC e applicazione dei sistemi di autocontrollo.

______________

Servizi QSA per la sicurezza alimentare::

    Servizi tecnici
  • Sistemi di autocontrollo HACCP
  • ISO 22000 Sicurezza e Igiene Alimentare
  • ISO 22005 Rintracciabilità di Filiera
  • BRC Global Standard for Food Safety
  • IFS International Food Standard
  • ISO 9001:2015 Sistemi di Gestione per la Qualità
    Formazione e qualifica del personale
  • Formazione Alimentaristi
  • Tecniche di audit nella ristorazione scolastica

    Certificazione di prodotto
  • TR CU 021/2011 sulla sicurezza dei prodotti alimentari
  • TR CU 015/2011 sulla sicurezza del grano
  • TR CU 022/2011 Prodotti alimentari etichettatura
  • TR CU 023/2011 Succhi di frutta e verdura
  • TR CU 027/2012 Alimenti dietetici, tra cui alimenti dietetici destinati a fini medici speciali
  • TR CU 029/2012 Sulla sicurezza degli additivi alimentari, aromatizzanti e coadiuvanti tecnologici

Software qualityelements: piattaforma web per la gestione dei sistemi di gestione

comments powered by Disqus