Posted on Mar 05, 2020 by FVN

TR EAEU 037/2016 - Entra in vigore la "RoHS Russa"

Dal 1 Marzo anche la Federazione Russa e gli altri Paesi della Comunità Economica Euroasiatica (Bielorussia, Armenia, Kazakhistan, Kirghizistan) hanno adottato un Regolamento che disciplina la restrizione all'uso di sostanze pericolose negli articoli elettrici e radioelettronici

In uno scenario dove la restrizione e la limitazione all'uso delle sostanze pericolose è ormai indubbiamente parte della nostra quotidianità e dove leggi, regolamenti e direttive in materia evolvono, anche i Paesi della Comunità Economica Euroasiatica stanno ovviamente facendo la loro parte.

E all'interno di tale ambito si inserisce appunto la piena effettività a partire dal 1 Marzo 2020 del TR EAEU 037/2016 'On restriction of using hazardous substances in the electrical and radioelectronic articles'.

Pur presentando diverse analogie, quali ad esempio i voltaggi delle apparecchiature e i valori delle concentrazioni massime tollerate nei materiali (tabella sotto), il TR EAEU 037 e la "RoHS 2" non possono tuttavia essere considerati come l'uno la rispettiva trasposizione dell'altra all'interno del relativo spazio comunitario.

Questa impossibilità di mutuo riconoscimento viene infatti enfatizzata dai rispettivi "Appendice 1" ed "Allegato I", nei quali vengono riportate le categorie di apparecchiature elettriche e (radio)elettroniche e che presentano alcune differenze sostanziali; il numero di categorie non è infatti "sovrapponibile" (nel TR EAEU 037 ne sono presenti n°12 contro le n°11 della "RoHS 2") e sono inoltre presenti diverse sottocategorie che vanno a dettagliare molto di più i prodotti assoggettati al Regolamento Tecnico.

  TR EAEU 037/2016 - Appendix 2

Permissible concentration of hazardous substance in uniform (homogeneous) material in weight percent, not more than
DIRECTIVE 2011/65/EU - Annex II

Restricted substances referred to in Article 4(1) and maximum concentration values tolerated by weight in homogeneous materials
1 Lead (0,1 %) Lead (0,1 %)
2 Mercury (0,1 %) Mercury (0,1 %)
3 Cadmium (0,01 %) Cadmium (0,01 %)
4 Hexavalent chromium (0,1 %) Hexavalent chromium (0,1 %)
5 Polybrominated biphenyls (0,1 %) Polybrominated biphenyls (PBB) (0,1 %)
6 Polybrominated diphenyl ethers (0,1 %) Polybrominated diphenyl ethers (PBDE) (0,1 %)

Il percorso di attestazione della conformità per i prodotti che ricadono sotto questo Regolamento Tecnico resta comunque paragonabile a quello europeo; è infatti basato sulla conduzione di prove di laboratorio (da parte di laboratori accreditati allo scopo) volte alla verifica della presenza e percentuale in peso delle sostanze soggette a restrizione.

Servizi QSA:

I nostri servizi per i mercati della Federazione Russa e della Comunità Euroasiatica.

Testing: Prove di laboratorio per la pre-qualifica e l'ottenimento dei certificati di conformità

Certificati / Dichiarazioni EAC: Supporto per l'ottenimento delle attestazioni di conformità

Rappresentanza EAC: Servizi di rappresentanza del produttore nel mercato EAC

Linee Guida: Pubblicazione di linee guida per la conformità dei prodotti per la Supply Chain

Etichettatura: Predisposizione e validazione sistema di etichettatura del prodotto

Supporto tecnico: Supporto tecnico metodologico nella gestione delle certificazioni

Software qualityelements: Sistema per la qualifica dei fornitori, il monitoraggio delle performance e la comunicazione delle non conformità

comments powered by Disqus